Website Security Test
Banner Bodema – TOP

A Cisterna la biblioteca della legalità, 3.800 volumi della famiglia Scalfati

anna-scalfati

Anna Scalfati

Circa 3.800 volumi antichi, messi a disposizione del pubblico. Un vero tesoro quello della biblioteca di proprietà della famiglia Scalfati, di natura perlopiù giuridica e storica, accumulato da quattro generazioni e ora, grazie alla collaborazione tra il Comune di Cisterna e la famiglia Scalfati, e attraverso l’impegno dell’Associazione “Il Ponte” (onlus che vanta decennali meriti nel campo del sociale e del mondo giovanile e dei minori in particolare), è stato possibile salvare ciò che altrimenti sarebbe andato perduto per sempre.

In un primo momento la biblioteca doveva essere aperta a Sperlonga, paese di origine della famiglia Scalfati e Battista, ma vicende di vario genere hanno determinato uno stallo di almeno cinque anni. Solo grazie alla collaborazione dell’associazione guidata da Nadia Biscossi – associazione aderente a “Libera” di Don Ciotti – è stata possibile la conservazione di volumi rari della storia patria e della storia locale.

palazzo caetaniBIBLIOTECA DELLA LEGALITÀ. Questo il nome scelto per l’iniziativa, nata grazie al fondo di Giulio e Teresa Scalfati. “La legalità – spiegano Anna Scalfati e Nadia Biscossi – è espressione del rispetto delle norme custodite nella Costituzione e nei codici. Vogliamo con questa iniziativa fare nascere un polo culturale in un territorio in cui – non c’è bisogno di ricordarlo – mancano punti di riferimento valoriali per i giovani”.

La sala adibita ad ospitare la collezione è la Sala della Loggia, la prima delle bellissime sale di Palazzo Caetani, a Cisterna di Latina, appena restaurato dalla Regione Lazio.

A tagliare il nastro, sabato 19 dicembre alle ore 18:30, sarà la Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo, on. Silvia Costa. Un nastro che si tinge di rosa poiché le promotrici, Anna Scalfati e Nadia Biscossi, hanno voluto e ottenuto che le relatrici fossero tutte donne: oltre a Silvia Costa, Lidia Ravera assessore alla regione Lazio, Gabriella Stramaccioni di Libera, Luigia spinelli magistrato di spicco della Procura di Latina, mentre la padrona di casa per Comune e Provincia sarà Eleonora Della Penna.

Ospiti d’onore saranno il presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati, on. Francesco Saverio Garofani, e l’on. Ernesto Preziosi, presidente dell’Associazione ARGOMENTI 2000, un intellettuale cattolico di grande spessore.

Hanno dato la conferma della presenza quasi tutte le Autorità e i rappresentanti delle Istituzioni del territorio. La benedizione verrà impartita da Giulio Albanese, missionario comboniano appena rientrato dal viaggio papale, giornalista esperto di Africa e di immigrazione attualmente impegnato in importanti incarichi nella Chiesa di Francesco.

La serata sarà allietata dal concerto del maestro Fabrizio Bono, violinista, e del pianista Stefano Diotallevi con il soprano Laura Pugliese. Verranno suonate musiche di Puccini e Verdi e brani dell’antica musica napoletana e si chiuderà con Libertango di Astor Piazzolla. La presentazione sarà a cura di Alga Madia, Direttore di Essere Donna Magazine.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.