Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Metro leggera, nuovo esposto alla Corte dei Conti

metro-leggera-latina-translohrAncora un esposto, stavolta alla Corte dei Conti, sul caso della metro leggera a Latina. Il comitato Metro Bugia continua a sostenere l’impraticabilità dell’opera che, seppur non realizzata, è già costata moltissimo. Sul caso è stata anche aperta un’inchiesta della Procura per verificare eventuali responsabilità.

mappa_metro_latina

Il percorso della metro leggera a Latina secondo il progetto (grafico pubblicato dal Messaggero nel 2010)

L’opera avrebbe dovuto collegare Latina alla stazione ferroviaria attraverso un unico binario sul quale il tram viaggia su gomma ad alimentazione elettrica. Un sistema ecologico, il Translhor,  già adottato in Francia, in Giappone ma anche a Mestre e a Padova dove però si sono registrati disagi specialmente per la pericolosità del binario per i ciclisti.

L’ESPOSTO DEL COMITATO

Oggetto: opera pubblica “metrotranvia leggera di Latina”
Con il presente documento intende comunicare lo stato attuale attinente l’iter
procedimentale dell’opera per le valutazioni di competenza di codesto spettabile Ente,
in particolare ritenendo che il danno erariale a carico del Comune di Latina sia già ad
oggi riscontrabile e di ampie proporzioni.
L’opera infatti risulta non sostenibile dal punto di vista economico
gestionale.
In particolare si è completamente sottovalutata (o meglio non affatto considerata)
l’evidente insostenibilità economica di gestione dell’opera a causa di PEF non
corrispondente in relazione al contributo chilometrico regionale previsto (il PEF si basta
sostanzialmente al punto di vista economico su un contributo chilometrico regionale
pari a 7,5 €/km quando al momento la Regione Lazio eroga al comune di Latina il
contributo su un parametro pari a 1,89 €/km).
A nostro avviso risulta evidente come il rischio di tale ingente danno economico è stato
negli anni sottovalutato, anzi disconosciuto, dagli amministratori del Comune di Latina,
nonostante codesto comitato non abbia mai mancato attraverso il suo impegno ed
attività pluriennale, di rappresentare mediante centinaia di comunicati, articoli stampa,
conferenze pubbliche, comunicazioni ufficiali protocollate in Comune, colloqui, denunce
ed esposti, quanto palese sin dall’inizio da una semplice lettura delle carte documentali
e progettuali.
Di seguito alcuni dati sintetici generali e di cronistoria in relazione all’opera pubblica de
quo, considerando che più ampia trattazione degli stessi è contenuta nei precedenti
segnalazioni di cui sopra, della quale la presente si deve intendere parte integrante.
– DENOMINAZIONE OPERA: METROTRANVIA LEGGERA DI LATINA
– PROCEDIMENTO: PROJECT FINANCING
– COSTO: 139.617.000 €
– RIPARTIZIONE COSTO:
contributo statale 58,32%= € 81.425.000 contributo del Comune 1,68%1 = € 2.343.000 risorse private 40,00%
– AMMINISTRAZIONI COINVOLTE: Zaccheo (ideatore) e Di Giorgi
– INSERMENTO NEL PIANO TRIENNALE: 29 novembre 2004; Delibera Consiglio
Comunale n° 139/2004. L’opera poi non è mai stata inserita nel piano annuale
EROGAZIONE FINANZIAMENTO STATALE: Delibere CIPE 18/3/2005 e
27/5/2005
– PUBBLICAZIONE BANDO DI GARA: 30 marzo 2006
– AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA A METROLATINA: 27 settembre 2006
– AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA A METROLATINA: 18 Gennaio 2007 – ULTIMA MODIFICA ALLA CONVENZIONE: 19 settembre 20072
– SOTTOSCRIZIONE CONTRATTO: 24 settembre 2009 – 1° SAL: 23 settembre 2010 per un importo pari a € 6.279.693,753 – 2° SAL: 26 novembre 2010 per un importo pari a € 5.654.456,054
– PERCENTUALE LAVORI ESEGUITI: 8,5%
– PERCENTUALE LAVORI CON FINANZIAMENTO STATALE EROGATO: 4,5%
– SOSPENSIONE EROGAZIONE FINANZIAMENTO STATALE: anno 2011
– CITAZIONE IN GIUDIZIO SOC. METROLATINA SPA: 19 dicembre 2014 per un importo pari a 31.749.690,52 + iva5
– PROCURA DELLA REPUBBLICA: a gennaio 2015 la guardia di finanza acquisisce
in comune le carte della metro per conto della Procura della Repubblica.
1 Dovuto ad un errore di calcolo nella delibera di G.M. n° 586/2004 del 1/10/2004. 2 A seguito di numerose modifiche intervenute nella Convenzione originaria a danno dell’amministrazione. 3 La parte relativa al contributo pubblico (60%) pari a € 3.767.816,25 è stata liquidata. 4 La parte relativa al contributo pubblico (60%) pari a € 3.384.506,13 è stata bloccata nel pagamento dal Ministero dei Lavori Pubblici (vedi allegato). 5 La prima udienza si è tenuta nell’aprile 2015, rinviata ad aprile 2016.
In pratica, dopo ben 10 anni dall’erogazione del finanziamento pubblico del CIPE la
situazione è la seguente:
– i cantieri non in città non siano mai stati avviati;
– i vagoni però sono stati realizzati già dal 2010 e fermi da illo tempore e
sottoposti ad presumibile ammaloramento in un deposito “a pagamento” in Francia;
– sono stati ugualmente emessi due SAL: il primo SAL pari a 5,7 milioni di € al
netto di iva (quietato nel pagamento per la parte statale= € 3,42 ml di € (60%) + iva)
ed un secondo SAL pari a 4,9 milioni di € al netto di iva (bloccato nel pagamento pubblico dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti6) (all.1);
– che risulta corrisposto alla Struttura di Supporto al RUP un importo pari € 251.249,907 e che la richiesta economica da parte di codesta struttura al Comune di Latina, alla data del 19/05/2014, ammonta a ben € 3.216.783,588 oltre interessi legali,
moratori e rivalutazione monetaria (all.2).
– pende inoltre una citazione in giudizio da parte di Metrolatina per un importo
milionario per più di 30 milioni di euro.
> Attività del comitato Metrobugia:
– -n. 6 accessi agli atti.
– -n. 2 esposti alla Corte dei Conti.
– n. 2 segnalazioni alla Regione Lazio
– n. 1 segnalazione al ministero, esposto all’autorità di vigilanza sui lavori
pubblici, all’autorità di vigilanza sui lavori pubblici autorità sulla concorrenza e
6 Il Ministero stesso Ministero con nota del 24/4/2012 in risposta alla nota del 27/1/2012 del Comitato Metro Bugia rappresentava di aver disposto “la sospensione dell’erogazione del finanziamento statale e la stessa ha avuto effetto sin dal 2° certificato di pagamento sul quale non è stato liquidato l’importo relativo al finanziamento statale”, il tutto in attesa “di presentare il problema, nella prima seduta utile, alla Commissione di Alta Vigilanza ex D.M. 37T del 13/04/95, per le conseguenti valutazioni da sottoporre al C.I.P.E.”. 7 Determinazione Area Affari Generali e Personale – Servizio Gare e Appalti n. 220/2011 – racc. Segr. Gen. Rep. n. 2216/2011 del 19/12/2011 del Dirigente del Servizio e RUP dell’opera ing. Lorenzo Le Donne. 8 nonostante il contratto rep. 65512 del 25/10/2006 stretto con la struttura a supporto RUP prevedesse un onorario complessivo pari a 878.902,53 + iva al 20%, in uno € 1.054.683,04.
sul mercato, comunità europea, segnalazione al Governo Renzi nell’ambito della
rivisitazione delle incompiute e all’Osservatorio Regionale lavori pubblici della
Regione Lazio.
– – svariati protocolli al Comune di Latina.
– n.6 conferenze pubbliche.
– circa 100 comunicati stampa.
Si comunica inoltre che il comitato è in possesso di una mole notevole di
documentazione oltre agli allegati già inviati che saremo lieti di fornirVi a semplice
richiesta.
Rimaniamo a disposizione per qualsiasi eventualità.

Latina, 02.10.2015.
COMITATO METROBUGIA

Comments

comments

MandarinoAdv Post.