Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Asili nido, Latina città più costosa: 400 euro al mese

asilo-babylandia-latina-bambini-latina-24ore-01E’ di 400 euro la retta media mensile per un bimbo iscritto all’asilo nido a Latina. Latina è la città più cara nel Lazio, segue Viterbo con i suoi 396 euro. Roma la più economica, con una retta mensile media di 146 euro. Non si registra nessuna variazione rispetto al 2013/2014. A Latina, negli asili comunali, le fasce di reddito sono però state modificate, quest’anno, per distribuire le spese in maniera più equilibrata.

A rendere noti i dati su costi, disponibilità di posti e lista di attesa negli asili nido è l’Osservatorio nazionale prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, che ogni anno fornisce un quadro nazionale delle spese sostenute dalle famiglie italiane in merito ai servizi pubblici locali (asili nido, acqua, rifiuti, trasporti pubblici).

  1. Rette di frequenza nei capoluoghi di provincia laziali:
Città Retta 2013/14 Retta 2014/15 Variazione
Frosinone € 286 € 286 0,0%
Latina € 400 € 400 0,0%
Rieti € 279 € 279 0,0%
Roma € 146 € 146 0,0%
Viterbo € 396 € 396 0,0%
Media 301 301 0,0%

Fonte: Cittadinanzattiva – Osservatorio prezzi e tariffe – Settembre 2015

Per quanto riguarda le strutture presenti in tutti i comuni laziali, vi sono 343 nidi pubblici con 23.206 posti disponibili e 496 nidi privati. Nei capoluoghi di provincia si contano 231 strutture comunali per un totale di 13.983 posti e una lista d’attesa del 26%

  1. Dati relativi alle strutture presenti nei capoluoghi di provincia nell’anno 2013
Comune Nidi comunali Posti disponibili Liste d’attesa
Roma 207 13.124 25%
Rieti 2 138 85%
Frosinone 4 162 0%
Latina
6 317 32%
Viterbo 12 242 4%
Totale 231 13983 26%

Fonte: Cittadinanzattiva – Osservatorio prezzi&tariffe su dati “Istat” e dati “Monitoraggio Regioni e Province Autonome, settembre 2015.

La regione più costosa è la Valle D’Aosta (440 euro), quella più economica la Calabria (164 euro) che, rispetto al 2013/2014, ha però registrato l’incremento più consistente (+18%) a livello nazionale.

Fra i capoluoghi di provincia, solo 14 hanno aumentato le rette: l’incremento record a Cosenza (+117,3%), quello minimo a Trieste (+0,5%). Lecco la provincia più cara (515 euro), Catanzaro la meno cara (100 euro).

On line su www.cittadinanzattiva.it l’indagine completa.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.