Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Piatto tipico pontino, gli chef si sfidano a Terracina

Dare risalto ai prodotti del territorio attraverso l’organizzazione di eventi che facciano crescere l’enogastronomia locale e diano professionalità agli operatori del settore. È con questa filosofia  che  il 18 ottobre si celebrerà la Festa Nazionale del Cuoco, la brillante kermesse enogastronomica dedicata a  San Francesco Caracciolo, protettore della categoria.  Una ricorrenza  che gli chef aderenti  alla sezione territoriale della  Federazione  Italiana Cuochi  presieduta da Luigi Lombardi, hanno deciso di festeggiare promuovendo per il tredicesimo anno consecutivo il concorso “Piatto Tipico Pontino”.

A far da cornice all’evento patrocinato dalla Provincia di Latina e dal Comune di Terracina, le accoglienti sale e le cucine dell’Hotel Blue River di Terracina, sito in  via Pontina al km 106,00. Ospite d’eccezione il noto chef protagonista della trasmissione in onda su Rai2 “I Fatti Vostri”, Alessandro Circiello.

Una manifestazione unica nel suo genere dove ad essere messe in mostra dalle oltre 250 Giacche Bianche ,tra chef professionisti e allievi degli istituti alberghieri, saranno un mix di bontà  e di capacità in grado di trasformare i piatti della tradizione in autentiche delizie per il palato. Sapori  che si credevano persi nel tempo e che invece grazie anche a questo tipo di iniziative stanno tornando lentamente a riproporsi. Protagoniste della ghiotta manifestazione dunque, preparazioni volte a valorizzare prodotti dall’altissimo livello qualitativo come il Sedano Bianco di Sperlonga, il Carciofo di Sezze, le Olive di Gaeta, la Salsiccia di Monte San Biagio, la marzolina e la Mozzarella di bufala Campana Doc. Eccellenze che insieme alle altre tantissime specialità delle terre pontine saranno impiegate nell’appassionante gara che alla fine vedrà premiati gli esecutori del miglior piatto tipico.

Per accedere al concorso gli Chef avranno tempo fino a lunedì 11 novembre per inoltrare la propria candidatura al segretario della Fic Leo La Rocca ( leolarocca@gmail.com ), opportunamente corredata della descrizione dettagliata della ricetta che andranno ad eseguire. I partecipanti avranno facoltà di proporre a scelta un antipasto, un primo, un secondo o un dessert, seguendo un protocollo specifico che li vedrà impegnati per non oltre due ore. Regola principale, l’uso esclusivo dei prodotti della provincia di Latina.

A decretare i vincitori, due apposite giurie (una per gli allievi e l’altra per i professionisti) che avranno l’arduo compito di selezionare le pietanze meglio riuscite e coreograficamente più accattivanti.

Al primo classificato per la categoria Professionisti sarà riconosciuto un assegno di  400.00 euro mentre al primo classificato degli Allievi andrà la somma di 150.00 euro. Prevista per tutti invece la medaglia A.P.C.L. e l’attestato di partecipazione.

A concludere la Festa Nazionale del Cuoco sarà un grande buffet offerto dai maestri di cucina dove ad essere esaltate saranno ancora una volta le eccellenze del territorio pontino da gustare in tutta la loro bontà. Per maggiori informazioni – Luigi Lombardi- Presidente FIC Provinciale – 3403627594.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.