Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Lunedì di musica al Conservatorio di Latina

Stefano-Di-Loreto-Leformedelsuono

Stefano Di Loreto

Un  lunedì dedicato alla musica, quello previsto per il prossimo 25 maggio, nell’ambito del festival Le Forme del Suono. Questa volta, spazio sarà dato alla fisarmonica, strumento di estrazione popolare che si sta affermando sempre di più negli ambienti della musica colta, ma anche al pianoforte e alle performance di improvvisazione per contrabbasso e live electronics. Ecco tutti gli appuntamenti della giornata, organizzati nell’Auditorium Roffredo Caetani del Conservatorio di Latina.

Dalle ore 18:00 si terrà il recital di fisarmonica del giovane concertista Stefano Di Loreto, con musiche di Bach, Bonilauri, Frescobaldi, Gubaiduina, Hölszky, Mozart, Harada.

Alle ore 21:00, invece, ci sarà un concerto strutturato in due fasi. Nella prima parte, si potrà assistere alle esecuzioni di pianoforte di Silvia D’Augello. Verranno presentati al pubblico i Preludi diatonici di Francesco Antonioni, uno dei più stimati compositori italiani di oggi, la cui musica viene eseguita nei maggiori festival internazionali. Le sue composizioni sono trasmesse da radio e televisione in Italia, Europa, America e Australia. Numerose orchestre hanno eseguito suoi lavori, tra cui l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.

Nella seconda parte del concerto,  intitolata “X-Traces”, invece, ci sarà un’improvvisazione per contrabbasso ed elaborazione elettronica con Luigi Ceccarelli e Daniele Roccato. Il contrabbasso sarà suonato ed amplificato con le tecniche della musica contemporanea, per poi elaborarne il suono, in tempo reale, con un sistema elettroacustico complesso, in modo da moltiplicarne le possibilità espressive e le risonanze. Non sarà, quindi, una performance nel senso tradizionale, ma un’esecuzione in simbiosi basata su un’intesa estrema, in cui ognuno elabora a proprio modo le vibrazioni acustiche generate dall’altro.

Stefano di Loreto: vede la sua formazione  al Conservatorio “O. Respighi” di Latina dove consegue il diploma con il massimo dei voti. Svolge una apprezzata attività concertistica come solista, ma anche in formazioni cameristiche Ha vinto diversi premi, tra cui  “The World of Accordion” 2013, per la sezione musica classica e contemporanea, e il Premio Nazionale delle Arti 2013, sezione Fisarmonica, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Luigi Ceccarelli: Dal 1979 è titolare della cattedra di Musica Elettronica e coordinatore del Dipartimento di Nuove Tecnologie presso il Conservatorio di Musica di Perugia. Da Novembre 2015 insegna Musica Elettronica al Conservatorio di LatinaSi è dedicato, fin dagli anni ’70, alla composizione musicale elettroacustica con particolare attenzione allo spazio sonoro, vincendo, con le sue opere, diversi premi internazionali.  Ha lavorato come musicista con la coreografa Lucia Latour, e ha composto varie opere radiofoniche prodotte da Rai RadioTre con testi di Stefano Benni, Valerio Magrelli ed Elias Canetti.

Daniele Roccato: E’ titolare della cattedra di contrabbasso presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma. Contrabbassista solista e compositore, Daniele Roccato è stato invitato a suonare in molti dei festival e delle sale da concerto più prestigiose del mondo, spesso presentando proprie composizioni. Per lui hanno scritto e approvato trascrizioni Gavin Bryars, Julio Estrada, Ivan Fedele, Hans Werner Henze, Terry Riley, Stefano Scodanibbio, Sofia Gubaidulina. Assieme a Scodanibbio ha fondato l’ensemble di contrabbassi “Ludus Gravis”, del quale è concertatore e solista.

 

Comments

comments

MandarinoAdv Post.