Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Rissa in via Isonzo, quattro arresti

Rissa ieri sera in via Isonzo davanti al supermercato Sma. Protagonisti un tunisino, una ragazza di Sezze e due cittadini indiani A dare l’allarme alcuni clienti del supermercato che a causa del parapiglia non riuscivano ad uscire dal locale. Sono stati gli agenti della Volante con l’ausilio di un equipaggio dei carabinieri, a bloccare i quattro: RHIMI Abdelkader Rhimi, Francesca Montini, Guder Singh e Mangal Singh. Il tunisino e la donna, già noti alle forze dell’ordine, avevano assalito per futili motivi i due indiani. Lei, anche alla presenza dei poliziotti continuava ad aggredire i due indiani, colpevoli per la stessa di aver ferito alla testa il compagno con una bottiglia. I quattro sono  stati arrestati per il reato di rissa aggravata.

Comments

comments

  • MarioLT

    Quando accadono questi episodi, nessun processo per gli stranieri extracomunitari, ma l’espulsione nelle 48 ore successive… solo ciò può toglierci certe persone di torno… quì il garantismo deve tutelare i cittadini non certo queste ‘brave’ persone.

  • Anophele

    quando la popolazione extracomunitaria di una città o territorio supererà per numero quella locale autoctona allora le REGOLE le LEGGI le imporranno loro!

    Questo scenario realistico potrebbe avverarsi nel prossimo futuro di molte località italiane, le nuove generazioni di “stranieri” nati in Italia potranno candidarsi in liste elettorali ed accedere in varie amministrazioni pubbliche, comuni, province, regioni e perchè no al governo della nazione.

    Problema non trascurabile che non si risolve soltanto con le espulsioni, siamo diventati una civiltà debole culturalmente, non poniamo filtri, come se la nostra cultura millenaria non abbia più valore, quindi disponibili ad assorbire qualunque altra passivamente, ad esempio non imponiamo la reciprocità riguardo la possibilità di culto….. una moschea in Italia per una chiesa nel loro paese d’origine e così via…. oppure le nostre regole occidentali a casa nostra non possono essere subordinate alle loro usanze o credenze, come loro le impongono nei loro paesi agli stranieri.

    Questo rischio reale lo stanno correndo alcune città del nord europa dove l’immigrazione legale ed illegale è ai limiti, stessa cosa accade negli USA, non solo con mussulmani ma con i vicini di casa messicani…. poco male potremmo dire con i messicani perchè cattolici e comunque “occidentali” ma ad esempio la seconda lingua dopo l’inglese negli USA è diventato lo spagnolo, di conseguenza usi costumi e filosofia di vita potrebbero imporsi su quella “originale” con quali conseguenze? Se esistono dei limiti geografici e politici che separano i popoli da millenni ci sarà un perchè! Oppure il pianeta sta diventando un paradiso terrestre dove tutti si ameranno?

    n.b. NON sono leghista.

  • gae

    quando non li fai entrare nei locali pubblici ubriachi per evitare furti a cose o persone, li difendono facendoti passare per “razzista”
    MA!

  • tErx

    io ormai ai giornali non ci credo piu.. ingrandiscono sempre le cose

  • Mario

    Ha ragione Sarkozy . . . punto

    Ha ragione la Destra . . . punto

    La sinistra ha rovinato l’Italia . . . punto

    Non commentate . . . punto

  • mauro!!

    Xché tutto questo esser critici non lo esercitate pure su chi spaccia hashish ai minorenni, visto che oltre alla fragranza di reato c’è stato pure il ritrovamento di 600 hg in casa dell’arrestato? Non era straniero ma italiano e di Latina!! Vuoi vedere Mario che vota pure destra???

  • MarioHY

    Vorrei che il mio pensiero non fosse stato equivocato…. io non sono profeta catastrofico di c.d. ” Invasioni barbariche arabe”, ho detto e ribadisco semplicemente che l’espulsione deve essere lo strumento per allontanare chi delique… per i nostri ‘cari delinquanti connazionali” vanno espulsi dal contesto civile cioè “carcerati”, come si diceva un tempo. Ne più ne meno, senza accuse a destra o sinistra, senza punte di razzismo, come ho tristemente letto sopra.

MandarinoAdv Post.