Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Lievito, domenica trekking e concerto sulla Semprevisa

monte-semprevisa-latina-24oreZaino in spalla e scarpe comode ai piedi, domenica 3 maggio si parte con Lievito per una gita fuori porta. La rassegna di Rinascita Civile ha inserito nel calendario di questa sua quarta edizione anche un appuntamento musicale tra il verde dei Monti Lepini. L’escursione prevede un’ora circa di trekking leggero lungo le pendici della Semprevisa poi, una volta raggiunto il rifugio Liberamonte (1052 m), un concerto d’archi con Flavia Di Tomasso (violino) e Lorenzo Sbaraglia (viola) e uno spuntino offerto dall’associazione SempreVerde e dal caseificio Alan Farm. Si parte tutti insieme alle 8.30 da Palazzo M.  (Prenotazione obbligatoria all’indirizzo: sempreverde.pronatura@gmail.com)

de-silvaPer chi rientrerà dalla scarpinata, ma anche per quanti saranno rimasti in città c’è da fare tappa a Palazzo M alle 17.00 per l’incontro con Diego De Silva. L’autore della fortunata saga dell’avvocato Malinconico, personaggio che l’ha consacrato scrittore di successo, si sottoporrà alle domande del gruppo di lettura di Rinascita Civile che ha concentrato parte della sua attività su “Mancarsi”, l’ultimo romanzo di De Silva pubblicato con Einaudi. Nel corso della chiacchierata ci sarà modo di trattare i vari aspetti e stili della produzione letteraria dello scrittore napoletano, che spazia dal drammatico di “Certi bambini”, portato anche al cinema dai fratelli Frazzi, al comico della raccolta “Arrangiati, Malinconico”.

eventi_StefanoFurlan registaAlle 18:45 Lievito ospiterà lo spettacolo “Ravenhill’s Suites” diretto da Stefano Furlan che vedrà gli attori della compagnia Latitudine Teatro impegnati sulla scena per più di quattro ore. Si tratta di otto brevi pièces tratte dall’opera dello scrittore, attore e giornalista inglese Mark Ravenhill “Spara, trova il tesoro e ripeti”. Il riferimento alla guerra neocoloniale intrapresa dall’Occidente in Medio Oriente è esplicito e il titolo originale dell’opera allude all’idea che questa guerra moderna, complici i media, abbia assunto le sembianze di un videogioco. Ogni singola pièce è autonoma, una sorta di piccolo congegno teatrale che assale lo spettatore con la stessa tensione e carica emotiva vissute dai fruitori dei servizi giornalistici e televisivi che negli anni hanno informato sulle conseguenze della guerra in Iraq.

«Ravenhill’s Suites è un progetto particolare – spiega il regista Furlan – perché si tratta di un testo composto da  quindici scene diverse e compiute che hanno come comune denominatore il sentimento della guerra. Diversi sono anche i luoghi in cui sono ambientate: una piazza, un ufficio della polizia, la stanza di un appartamento, un palazzo, e così i temi: la guerra in Iraq, la paura dello straniero, l’odio occidentale per i terroristi, i conflitti tra marito e moglie. Abbiamo portato in scena lo spettacolo lo scorso anno, ma per Lievito abbiamo pensato ad una rivisitazione, ovvero a strutturarlo come un evento itinerante con stazioni che si ripetono ciclicamente negli ambienti di Palazzo M occupati dalla rassegna». Nella versione riadattata per Lievito le pièces rappresentate sono state ridotte da quindici a otto. Lo spettacolo non terminerà prima delle 23.00, ma varrà la pena restare fino alla fine. La visione è consigliata ad un pubblico adulto.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.