Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Casa della Musica, Moscardelli bacchetta Di Giorgi: Lavori in ritardo

casa-musica-ex-consorzio-agrario-latinaFinalmente il vecchio progetto, presentato nel 2002, per la realizzazione del Dizionario della Musica Italiana e della Casa della Musica è passato a uno step superiore grazie alla firma di una convenzione tra il Comune di Latina e il presidente Claudio Paradiso.

Tale convenzione ha consentito la gestione, e dunque la sistemazione, dei locali dei capannoni dell’ex Consorzio Agrario, in modo da permettere di ospitare, al loro interno, la biblioteca del D.M.I. (Dizionario della Musica Italiana, n.d.r.). Per quanto riguarda la realizzazione della Casa della Musica, invece,  è stato proposto un concorso internazionale di progettazione che ha già attirato l’attenzione di architetti di fama.

claudio-moscardelli-latinaMa cosa prevede, in sintesi, questo ambizioso progetto? Innanzitutto la realizzazione di una biblioteca in cui raccogliere opere, strumenti e collezioni di musicisti, in modo da dare nuovo prestigio, a livello nazionale e internazionale, alla città di Latina. In seguito, la creazione di una struttura tecnologicamente avanzata, la Casa della Musica appunto, completa di sale registrazione, sale prova e auditorium per concerti a servizio della comunità locale e nazionale.

Eppure, nonostante il faticoso passo avanti, gli spazi al momento ricavati sembrano essere ancora carenti e necessitare, pertanto, di un ampliamento che consenta di contenere tutto il prezioso materiale a disposizione. Oltre al fatto che, se si tiene conto delle numerose volte in cui il piano è stato inizialmente approvato e finanziato, per poi fare marcia indietro, le lentezze burocratiche appaiono innegabili. E sono proprio queste lentezze ad esser contestate dal senatore PD Claudio Moscardelli, acceso sostenitore, insieme al M° Paradiso, del progetto del D.M.I.

“Il progetto è stato proposto per la prima volta nel programma per le elezioni comunali del 2002 e nel 2006 ottenni dalla Giunta Marrazzo un finanziamento di euro 2,2 milioni che avrebbe consentito di realizzare la progettazione ed avviare i lavori (…). Il Comune di Latina aveva altre intenzioni, poi risoltesi in un nulla di fatto, e restituì l’importante finanziamento alla Regione. Un comitato cittadino invano provò a stimolare l’Amministrazione Comunale perché sostenesse il progetto. Il progetto è stato ancora sostenuto da me e dal PD nel 2011 come una delle proposte principali del rilancio culturale e del centro storico della Città (…). Lentezze burocratiche hanno allungato i tempi oltre ogni previsione” ha dichiarato Moscardelli, auspicando, poi, un intervento del Sindaco Di Giorgi. “Chiedo al Sindaco Di Giorgi di accelerare la sistemazione anche di un ulteriore parte di locali indispensabili per il D.M.I. e di realizzare i lavori al Mercato Coperto per liberare l’intera struttura dei capannoni per la Casa della Musica”.

 

 

 

Comments

comments

  • Lupino Buzzo

    dal 2002 che gira sta roba qua, ma che accelera Moscardelli, la sua pensione dalla politica ?

MandarinoAdv Post.