Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Piazza Moro, chiusa la mensa pericolante nella scuola materna

Santori Banner

scuola-infanzia-piazza-moro-crolloLa scuola dell’infanzia di Piazza Aldo Moro cade a pezzi, la mensa è stata chiusa e i bambini sono costretti a mangiare in aula. I locali in cui siedono i bambini per mangiare sono stati, in un primo tempo, transennati, poi chiusi totalmente per sicurezza. Il problema sono le infiltrazioni d’acqua che hanno provocato dei distacchi. Sul posto hanno già effettuato un sopralluogo un addetto alla sicurezza ed un tecnico del Comune, ma intanto i bambini stanno consumando i pasti nelle aule dove svolgono le lezioni e, se la situazione non muterà, la scuola sarà costretta a non offrire più il servizio mensa per comprensibili motivi di igiene.

Nicoletta Zuliani, consigliera comunale del Partito Democratico, è stata contattata da alcuni residenti della zona. “Le scuole di Latina cadono a pezzi e questo è un dato che ormai conosciamo da tempo, purtroppo. Ciò che stupisce – commenta Zuliani – è come mai l’amministrazione comunale non sia affatto preoccupata da ciò, continuando a rimandare interventi importanti e limitandosi a tamponare le urgenze. Nella scuola bisogna investire e sappiamo quanto perché ce lo ha detto uno studio approfondito: 18 milioni di euro. Una somma che non abbiamo immediatamente ma che l’amministrazione comunale potrebbe decidere di recuperare rinunciando a progetti costosi e molto meno urgenti, come la pavimentazione della Ztl: più di 800mila euro sarebbero così pronti subito”.

Zuliani sottolinea lo scarso interesse del Comune per il settore della scuola: “Nell’ufficio lavora un solo dipendente che, per quanto possa essere accurato e solerte nel proprio lavoro, ha la responsabilità della gestione di ben 74 plessi. Come è possibile che l’amministrazione ed il sindaco Giovanni Di Giorgi non si rendano conto di quanto sia gravoso questo compito? La carenza di personale nell’Ufficio Scuola del Comune impedisce la risoluzione dei problemi in tempi rapidi. Ed è solo un esempio del pessimo grado di organizzazione degli uffici comunali”. Una conseguenza di questo, è il senso di abbandono lamentato dagli istituti scolastici, che non solo non sono in grado di ottenere certezze sui tempi del Comune, ma non ottengono nemmeno risposte.

C’è anche un dato politico sul quale Zuliani si sofferma: “Il Comune di Latina ha sempre affidato l’edilizia scolastica all’assessorato ai Lavori pubblici, che gestisce una pesante mole di interessi economici, invece che al settore realmente deputato a questo tipo di problematiche, l’assessorato all’Istruzione. La delega invece dovrebbe avere un unico referente sia per l’istruzione sia per l’edilizia scolastica: due assessori sono troppi per un ambito che potrebbe avere un quadro complessivo del settore. È ora di cambiare per il bene della città e per la sicurezza dei bambini”.

Comments

comments

  • Bomber

    Ho mio figlio che va alla suddetta scuola dell’Infanzia, oggi c’erano degli operai che stavano ridipingendo la recinzione!
    Ma serviva?
    Non era meglio destinare quei soldi x lavori + urgenti e utili? Senza contare che le pulizie vengono fatte solo usando acqua, senza detersivi perchè la ditta che ha in appalto i lavori non viene pagata…!
    E per ultimo ma non per ultimo, vorrei farvi vedere la qualità della frutta che passano nella mensa (che mio figlio non mangia e per questo la riporta a casa) e se tanto mi da tanto, immagino cosa altro danno da mangiare ai nostri figli… VERGOGNA… Io ci manderei il sindaco e tutta la giunta comunale a mangiare e lavorare lì… Poi pensano alla ZTL… VERGOGNOSI!!!

  • Cinico

    ma come italiani PDini avete “votato” Renzi che vi ha promesso miliardi per ristrutturare le sQuole itaGliane….. e dove sono i soldi?

  • Misssorriso

    Sono anche io una mamma della suddetta scuola dell’ Infanzia di Piazza Moro.
    Non reputo corretto come la Zuliani faccia la sua propaganda elettorale sui problemi che possono esserci in qualunque scuola o altro posto pubblico. Il Comune ha provveduto a chiudere la mensa per mettere in sicurezza i locali.

MandarinoAdv Post.