Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Cisterna, Della Penna rivoluziona gli incarichi ai dirigenti

eleonora-della-penna-latina24ore-5698712Rivoluzione al Comune di Cisterna. Il sindaco Eleonora Della Penna ha firmato oggi i decreti di nomina con i quali vengono attribuiti in via definitiva o, in alcuni casi, ad interim, gli incarichi ai dirigenti procedendo con una riorganizzazione della macchina amministrativa del Comune di Cisterna.

Gli incarichi sono stati affidati in linea con quanto espresso nel programma elettorale dove si fa esplicito riferimento al principio dello Spoil System, rotazione all’interno dell’ente “sia in ordine alle posizioni apicali (dirigenziali) che a quelle organizzative”. Proprio le posizioni organizzative, tra l’altro, devono rappresentare, secondo i progetti dell’amministrazione, il vero valore aggiunto per l’ente. Le scelte operate dal sindaco hanno tenuto in ampia considerazione il criterio essenziale di rivisitazione della pianta organica che questa amministrazione ha voluto seguire sin dal suo insediamento.

Confermata la fiducia alla figura del segretario generale del Comune, la dottoressa Gloria Ruvo, il nuovo organigramma dell’ente, per quanto riguarda le figure dirigenziali, risulta così composto:

Gianfranco Buttarelli: Affari Generali, Cultura, pubblica istruzione e, ad interim (tempo determinato in base alle scelte future dell’amministrazione) dell’area tecnica (settore numero 4, area tecnica 2) intesa come ufficio di pianificazione strategica e ufficio trasporti.

Quirino Volpe: settore economico, finanziario e welfare.

Luciano Bongiorno: polizia municipale e protezione civile e, ad interim (tempo determinato in base alle scelte future dell’amministrazione), il settore area tecnica comprensivo di lavori pubblici, urbanistica, suap, patrimonio e ambiente, gare contratti e provveditorato e ufficio condono.

“Questo organigramma – ha affermato il sindaco Eleonora Della Penna – si inserisce in un contesto più ampio di totale riorganizzazione del nostro Comune. Lo avevamo annunciato in campagna elettorale, lo avevamo messo nero su bianco sul programma che gli elettori hanno votato e che ci ha portato ad amministrare la nostra città. Adesso, a distanza di sette mesi, siamo finalmente riusciti, non senza difficoltà a tracciare un solco preciso tra quello che era e quello che, secondo noi, dovrebbe essere la macchina amministrativa. Senza nulla togliere al lavoro fatto fino ad oggi dagli uffici, che hanno sempre operato con grande professionalità ed impegno, vogliamo che la riorganizzazione dell’ente rappresenti una occasione per la nostra città e per gli stessi dipendenti comunali. I cittadini devono rendersi conto in maniera tangibile che qualcosa è cambiato e il fatto che i dirigenti, tutti, hanno le competenze per lavorare bene nei vari uffici e settori del Comune e non solo dentro alcune aree, è un elemento di garanzia che ci convince e che potrà dare maggiore impulso alla nostra macchina amministrativa. Voglio inoltre sottolineare che stiamo valutando ulteriori ipotesi adeguate per aree che riteniamo strategiche, in questo contesto si inseriscono gli  incarichi affidati ad interim. Riorganizzare al meglio, ad esempio, il settore tecnico – ha aggiunto il sindaco -, è una scelta che non potevamo non fare. Andando anche oltre chi, anche dal fronte sindacale, ci consigliava di essere più ‘prudenti’. Il Comune può lavorare serenamente e tutti i dipendenti, certi del loro impegno e delle loro capacità, avranno ampi spazi di crescita, di soddisfazione e di gratificazione e questo va fatto con un obiettivo unico che, sono certa, tutti condividono: il benessere della nostra città e l’esigenza di cambiamento reale. Questo non è un argomento in discussione e non può esserlo, soprattutto a Cisterna”.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.