Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Una nuova oasi verde al lido di Latina con giochi, gazebo e piste jogging

area-parcheggio-vasco-degama-latina-lidoTra i progetti del Plus c’è anche una bella novità accanto all’area del parcheggio Vasco De Gama al lido di Latina. Si tratta di un nuovo parco attrezzato, una vasta oasi tra via Massaro e la strada Lungomare, adiacente il parcheggio. L’area prevede giochi per bambini, sentiero per il jogging, punti ristoro, panchine e gazebo.

La riqualificazione dell’area rientra in uno dei più importanti interventi del finanziamento per Piani Locali Urbani di Sviluppo del POR 2007-2013 della Regione Lazio a beneficio del Lido di Latina. La collocazione mediana del parco, lo rende zona strategica per l’aggregazione sociale sia dei cittadini residenti in zona, ma anche per ospitare i flussi turistici che con l’insieme di interventi P.L.U.S., si intendono incrementare. Abbiamo intervistato per voi, il responsabile unico del procedimento (RUP) di questo intervento, l’architetto Ombretta Zampa.

L’area, ha spiegato l’arch. Zampa, verrà divisa in tre distinte zone: una prettamente ludica con giochi per bambini, che prevede un tratto ciclabile ed un percorso avventura; l’altra caratterizzata da alcuni punti ristoro ed una ludoteca con strutture amovibili; ed una terza zona dedicata al parco vero e proprio, che include percorsi pedonali attrezzati con panchine e gazebo.

Tutti i materiali impiegati per la riqualificazione dell’area, sono ecosostenibili ed anche l’impianto di illuminazione previsto, sarà provvisto di pannelli fotovoltaici e pannelli termici, fondamentali sia per ridurre l’impatto ambientale che per ammortizzare i costi di manutenzione, ma anche per rendere autonome le strutture amovibili che sono oltretutto provviste di impianti per il recupero idrico di acqua piovana per riutilizzo igienico. Il valore aggiunto di questo intervento, continua l’architetto Zampa, sta nel contributo che il recupero di una così vasta area ai fini ludico-ricreativi avrà sul miglioramento della qualità della vita dei cittadini di Latina: “Tutta l’area interessata dall’intervento di riqualificazione avrà ricadute positive a tutto beneficio dell’utenza, in considerazione anche delle finalità di utilizzazione cui tale nuova opera verrà destinata: ricreative, di socializzazione e integrazione di soggetti svantaggiati, di sviluppo e sostegno all’attività turistica della marina di Latina, nonché di future attività culturali, sportive e di aggregazione sociale”.

Un’area che, anche per la sua posizione – il parco Vasco De Gama si trova infatti al centro dei 2.500 km della Passeggiata Portoghesi e dunque nel mezzo del rinnovato percorso pedonale e della pista ciclabile a doppio senso di marcia che sta sorgendo sotto i nostri occhi insieme alla nuova illuminazione pubblica – si inserisce dunque a tutti gli effetti all’interno di un più ampio ed organico progetto di riqualificazione del nostro litorale. Inoltre, data la finalità di riqualificazione di zona incolta con realizzazione di parco attrezzato, il verde pubblico previsto all’interno dell’area contribuirà notevolmente al miglioramento delle condizioni ambientali e microclimatiche della zona, a vocazione turistica, senza impatto, dato che le strutture previste sono amovibili.

Comments

comments

  • Cinico

    da una parte chiudono gli ospedali a dall’altra si aprono parchi gioco!
    Bel paese questo!

  • X

    E invece dove ci sono le aree verde cemento selvaggio… che coerenza questo comune…

  • Marione53

    I soldi, che incassano con l’aumento delle tasse, devono dividerli negli appalti e subappalti dei loro amici costruttori; riparate le strade piene di buche e fate lavori utili per i cittadini e non le solite cattedrali nel deserto!

  • minerva

    Egregio Marione53, i soldi che incassano dalle tasse non rimane niente perché c’è il patto di stabilità, quindi il denaro non torna indietro per opere pubbliche, tutt’al più arrivano le briciole. Il patto di stabilità, come ben saprà, rimane allo stato per pagare gli interessi alla germania e alla banca centrale europea, poiché viviamo nell’euro a chiedere prestiti e dobbiamo dare gli interessi, spesa enorme quanto al prestito che allo stato costa l’1%, agli italiani dall’8 al 10&. Quindi i lavori al momento scordateli.

  • Marione53

    Ma quale patto di stabilità, questi se magnano tutto con i mega appalti e non fanno le cose semplici come riparare le buche per le strade!

  • Cinico

    ahooo 2500 Km !!??!! ….. forse 2500 metri!

MandarinoAdv Post.