Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, ufficiale: Latina saluta Almici

9EE242ED5F_almici-750x400Anche la storia di Alberto Almici e il Latina è oltre i titoli di coda. Il centrocampista, arrivato in estate in prestito dall’Atalanta, è ora un giocatore dell’Avellino. Il trasferimento è una conferma di quanto trapelato nei giorni scorsi. E si unisce alle cessioni già avvenute di Petagna, Ricciardi e, per ultimo, Cottafava. Una mini rivoluzione che la società pontina sta mettendo in atto e che pare essere solo agli inizi.

Tornando ad Almici, questo è quanto si legge nel comunicato visibile sul sito ufficiale degli irpini: “L’A.S. Avellino comunica di aver ingaggiato dall’Atalanta, con la formula del prestito, con opzione e controopzione di riscatto, il difensore Alberto Almici, nato l’11 novembre 1993, dall’inizio dell’attuale stagione sportiva a Latina e in passato, sempre in serie B, ha indossato le maglie di Gubbio, Virtus Lanciano, Cesena e Padova“. 

Comments

comments

  • Idea personale

    i giovani che non vanno li mandiamo via ?
    Giusto.
    Gli over in esubero li mandiamo via ?
    Giusto.
    Gli over troppo over problematici li mandiamo via?
    Giusto , ma se non rendono in campo a parer mio.
    Con i giovani validi invece che si fa ?
    ???????????
    Uno nato a novembre del 1993 con cento e passa partite in B me lo dovete trovare !!!!!!!
    Comunque ci vuole uno stregone ,non uno stratega per capire le strategie incompressibili di questo presunto mercato di riparazione !!!!!
    Qui se non porti a casa davvero Scaglia , Corvia ,Matute ecc. ecc. te la vedi brutta davvero e con l’aggravante che la fossa te la stai scavando con le tue stesse mani !!!!!

  • M

    Mercato di riparazione di che cosa, non mi sembra che abbiamo acquistato un grande centravanti. I grandi nomi (attaccanti) così come è successo questa estate da noi si pronunciano e si sognano, penso che non arriverà nessuno, e nessuno riuscirà a segnare. Ho letto che durante il test con l’Aprilia Sbaffo è riuscito a sbagliare un rigore tirando in tribuna, maronna come stammo inguaiati.

MandarinoAdv Post.