Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Gli scout di Latina festeggiano 70 anni

scout-latina1

Domenica 7 dicembre il Gruppo AGESCI Latina 1, primo gruppo scout di Latina, celebrerà il settantesimo anno di scautismo nella nostra città. La storia di Latina, città di poco più di ottant’anni, è indissolubilmente legata a quella dell’Oratorio “don Bosco” e del gruppo scout, agenzie educative che hanno formato generazioni di latinensi.

“Lo scautismo – spiegano dall’Agesci – ha come fine quello di generare uomini e donne adulti, buoni cristiani ed onesti cittadini: per questo motivo educhiamo i ragazzi a dare una risposta forte ai problemi che affliggono la società, e ciò ha portato a numerose collaborazioni con le istituzioni e le associazioni della nostra città.

scout-latinaInvitiamo chiunque abbia condiviso parte del suo cammino con il Latina 1, per festeggiare insieme il raggiungimento di questa importante tappa, domenica 7 dicembre 2014 presso la parrocchia di San Marco dalle ore 10.00. Sarà l’occasione per ritrovarsi con amici vecchi e nuovi e per ricordare la storia del nostro gruppo scout, segnata da avventure ed imprese dal 1944 sino ad oggi: dalla vita oratoriana iniziata con don Piero Artusio al servizio ai terremotati dell’Irpinia, dal recente impegno per la legalità con la prima Carovana Antimafia ed il cortometraggio “Differenti”, alla valorizzazione delle bellezze del territorio pontino.

La giornata, il cui programma è riportato di seguito, si aprirà con la SS. Messa, il rinnovo delle Promesse scout e l’intitolazione del Gruppo a Don Nicola Cerisio, “storico” assistente ecclesiastico e padre salesiano che ha riformato la Comunità Capi in un periodo buio per lo scoutismo a Latina”.

Programma della giornata del 7/12/2014

Ore 10.00 S. Messa nella cattedrale San Marco

– Intitolazione del Gruppo a Don Nicola Cerisio

– Rinnovo della Promessa per tutti gli scout ed ex-scout presenti

Ore 11.00 Festa in Oratorio e aperitivo sociale

– Saluto delle autorità presenti

– Inaugurazione targa di intitolazione del Gruppo

– Ricostruzione di un campo scout (tende rialzate, alzabandiera, …)

– Angolo Vintage – visione di foto e video storici

– Angolo dei racconti – condivisione esperienze di vita scout e non…

Ore 13.00 Pranzo offerto dal Gruppo scout

Ore 15.00 Giochiamo insieme – Tornei in stile scout

Ore 17.00 Chiusura della giornata

L’Agesci invitia chiunque possegga materiale che possa aiutare a ricostruire la storia del Gruppo, a inviare una email a info @agescilatina1.org oppure sul gruppo facebook “Gruppo AGESCI Latina 1”.

Comments

comments

  • Quondam

    Peccato che S.Marco c’entri poco con tutto ciò: poca sintonia tra clero, comunitá parrocchiale e e scout

  • Cinico

    se sono tutti come Matteo Renzi che Dio ce ne scampi e liberi subito!!!

  • Cinico

    diverse volte a Roma durante i cortei di matrice politica sinistroide ho visto sfilare gli scout dell’agesci contravvenendo ai principi costitutivi dello scoutismo in quanto movimento apolitico e apartitico.
    La prova che quell’associazionismo ha risvolti politici ideologi è stata la presenza di Matteo Renzi in veste principale di Capo di Governo al raduno nazionale degli scout svolto a Pisa il 9 agosto.

  • Max

    Per quanto riguarda la sintonia con il clero di S. Marco devi aggiornarti non a caso in foto ci sono ben tre sacerdoti.
    Per quanto riguarda i cortei di matrice politica ti sfido a pubblicare foto a testimonianza di quello che dici. Le divise puoi vederle in cortei x la legalità come quelli di Libera di Don Ciotti e mai in manifestazioni organizzate da partiti.Sono tutti capaci di sparare a vanvera fuori i nomi i fatti o risparmiare il fiato. La presenza di Renzi durante la route nazionale è la visita del presidente del consiglio al più grande evento associativo che si conosca in Italia e se vuole venire a vedere non puoi certo cacciarlo. Ti ricordo visto che probabilmente non lo sai che in quello precedente nel 1986 intervenne il papa oggi conosciuto come San Giovanni Paolo II e numerose personalità della politica del tempo. Un associazione che muove le masse e forma cittadini onesti è sempre fonte di interesse,ma sempre da fuori possono guardare.

  • Cinico

    Max la tua è una difesa d’ufficio è basata sul nulla.
    Il capo del governo si presentò a San Rossore all’improvviso? oppure fu concordato con i vertici dell’agesci? vista la vetrina offerta dalla massa di giovani quale migliore occasione per cercare consenso elettorale?
    In virtù della carica istituzionale ed in rispetto dei principi dello scoutismo non avrebbe dovuto partecipare, ma la ribalta mediatica era ghiotta per un politicante affetto da egocentrismo.

    Questo è un esempio ma se cerchi sul web ne trovi di immagini che ritraggono scout (in divisa) dell’agesci in manifestazioni politicizzate:

    http://www.blogtaormina.it/2014/08/09/scout-uber-alles-una-via-per-una-carriera-politica/188528#sthash.3y6FDuFf.dpbs

  • Cinico

    questo altro esempio di commistioni tra scoutismo e politica:

    https://anpi25aprile.wordpress.com/category/storie-minime-di-antifascismo-e-lotta-partigiana/

  • Cinico

    o se preferisci questa:

    http://www.controlacrisi.org/notizia/Politica/2014/8/12/41924-scout-cosi-e-nata-la-carta-del-coraggio/

    dove si legge: l’Agesci — scrive lo sto­rico Mas­simo Fag­gioli nella sua Breve sto­ria dei movi­menti cat­to­lici – è impron­tata «a una cul­tura poli­tica pro­gres­si­sta, demo­cra­tica e a chiare let­tere anti­fa­sci­sta…..

  • max

    Caro cinico ti ho chiesto foto e prove di partecipazioni a manifestazioni organizzate da partiti politici e tu porti tuttaltro il primo dichiara come ai politici piaccia pubblicizzare una loro precedente appartenenza all’associazione il secondo come uno dei tantissimi gruppi in cammino verso San Rossore abbia potuto incontrare un partigiano per ascoltare la sua storia ill terzo un opinione di una persona esterna al movimento sul movimento. Ma dov’è questa politicizzazione che tanto sbandieri dove sono queste manifestazioni organizzate dalla sinistra politica di cui parli. A meno che per te essere antifacista significa essere politicizzato di sinistra.Se così fosse ti informo che il movimento anche secondo Fagioli che tu citi è democratico e quindi è contro qualsiasi tipo di totalitarismo calpestatore di diritti umani da qualunque direzione provenga , che la sua camicia sia rossa oppure nera e per fortuna. Se poi vuoi attaccarti al fatto che potevano sbattere la porta in faccia a Renzi ma dire di no la Presidente del consiglio non è la stessa cosa che dire di no ad un segretario di partito anche se in questo caso coincidono .

  • Yliantila

    Casta chiusa, gente strana

  • Cinico

    Max ma perchè non ammetti la realtà, l’agesci è politicizzata, le altre associazioni scout non si vedono alle manifestazioni di matrice politica.

    http://www.repubblica.it/politica/2011/06/15/news/il_movimento-17715910/

  • gc

    che Dio ci scampi dalle giovani marmotte !

MandarinoAdv Post.