Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Arriva a Latina il Festival del Tango

Per la prima volta Latina come Buones Aires. Per viverne fino in fondo l’atmosfera e l’essenza, dei luoghi del rio  de la plata,  il capoluogo si prepara ad ospitare il primo Latina Tango Festival, tre giorni dedicati alla sensualità, alle musiche, alle sensazioni e ai personaggi che hanno reso questo ballo, patrimonio dell’Unesco,  famoso in tutto il mondo. Nei giorni venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 luglio dalle ore 21.30 lo spettacolare scenario dei giardini interni del Palazzo del Comune in piazza del Popolo a Latina  ospiteranno la rassegna che vedrà protagonisti sul palco, e non solo, alcuni dei nomi più importanti della scena tanguera nazionale e internazionale.

Ma non si potrà solo assistere, quanto e soprattutto interagire, come tradizione vuole, partecipando sia direttamente alle performance ma anche ai master organizzati per l’occasione, e alle milonghe, le tipiche scuole di tango stabili, dove professionisti, principianti e amatori si ritroveranno dando vita a una grande festa folkloristica danzante.

Ospiti big, dicevamo, e tra tutti spiccano i nomi di Miguel Ángel Zotto, ballerino argentino eletto tra i tre più grandi ballerini di tango di tutti i tempi; Marcela Szurkalo un’artista poliedrica unica nel suo genere, il suo spirito sensibile ma audace, la sua ricerca appassionata e tenace l’hanno portata a sviluppare attraverso la danza e la musica la sua straordinaria carriera professionale; Felix Picherna di professione fa il “musicalizador” e tradizionalmente ancora con cassette è forse il maggiore conoscitore di tango dei nostri giorni; la novità in rosa è Fiamma Ki è una tango dj tradizionale molto apprezzata,  che suona in dj set condivisi con altri tdj o come sola musicalizadora in diverse milongas, maratone di tango o tangomeeting prevalentemente in Italia; Chiara Petrini, in arte Chiara Malena, è una musicalizadora romana da diversi anni, propostasi come musicalizadora dal 2008, è stata ospite nelle più importanti milonghe ed eventi romani, come l’Urbe Tango Rave; un altro musicalizador molto atteso sarà Elio Astor Paoloni tra i più celebri a livello nazionale capace di ricreare quelle tipiche atmosfere argentine; e tra gli “autoctoni” spicca il nome di Claudio Chico Animali  e Mirko Agnani.

Ed ancora maestri tangueri saranno i Los Hermanos Petricca, due fratelli che si esibiranno insieme alla balleria Roberta Giddio, mentre coppia fissa saranno Massimiliano Miglioranza e Chiara Giuliano, e Paolo Costanzo e Raffaella Piepoli. Il tutto incorniciato nelle opere del pittore Massimo Pennacchini e delle scenografie di Elisa Saltarelli che daranno quel tocco in più alle tre nottate.                                          

Particolare attenzione va rivolta ai Buenos Aires Café Quintet, presenza fissa ogni sera, un gruppo composto da cinque musicisti di formazione analoga al quintetto di Astor Piazzolla, ossia Cristiano Lui bandoneon e fisarmonica, Oscar Di Raimo violino, Stefano Ciotola chitarra, Giovanni Monti pianoforte e Paride Furzi contrabbasso. Quello che danno vita è un mix tra spettacolo e concerto, fino a trasformarsi in un viaggio unico nel sue genere.

L’organizzazione generale, che vanta il patrocinio del Comune di Latina, della Provincia di Latina e della Regione Lazio, è curata dall’associazione “Latina Tango Festival”, ossia un gruppo di appassionati e professionisti che lavora nei corsi dei mesi per dare vita, in varie location, ad appuntamenti ed eventi dedicati proprio al mondo del tango. Ed, ora, l’idea di questo festival ampliando ancora di più l’offerta fino ad ora proposta.

“La nostra è una vera e propria scommessa – ha detto Paola Sangiorgi, in rappresentanza del gruppo artistico che ha ideato il Festival -. Già durante i passati mesi abbiamo proposto singole serate, singoli eventi, sia in occasione della mia esperienza come direttrice artistica del Teatro Fellini di Pontinia, che durante delle serate a tema. Ma questa è la prima rassegna del genere che viene organizzata a Latina e provincia, consapevoli che gli appassionati di tango sono moltissimi. Abbiamo cercato di dare vita ad un programma di assoluto livello grazie ad artisti di assoluta bravura. Per tale motivo sono certa del buon successo del Festival, che va ad arricchire ancora di più lòe calde sere d’estate della nostra bella città”.

L’ingresso alle singole serata varia tra i 15 e i 20 euro (acquistabili da lunedì al giovedì al botteghino del Teatro D’Annunzio orari 10-13 e 16-18 e durante il festival direttamente nei giardini) e per informazioni e prenotazioni si può contattare il numero 380.7222231 oppure visitare il sito internet ufficiale www.latinatangofestival.it, nel quale sono contenute informazioni anche riguardo lo stage con il maestro Manuel Angel Zotto che si terrà nel pomeriggio di domenica.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.