Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Il documentario sul campo profughi di Latina approda al Molise Cinema Film Festival

Il documentario “Fuga per la libertà“, realizzato da Emanuela Gasbarroni e dedicato alla storia del campo profughi di Latina, sarà proiettato domenica 12 agosto nell’ambito del Molise Cinema Film Festival a Casacalenda (ore 11,30).

Il documentario è dedicato al campo profughi di Latina che dal 1957 (dopo invasione Ungheria) fino al 1989 (caduta del muro) ha ospitato circa 80.000 persone.
LA TRAMA. Nel campo sono passati operai, artisti, ladri, ingegneri, prostitute, intellettuali, famiglie ed ex carcerati e la città spesso percepiva il campo con paura, non essendo facilitata in alcun modo dalle istituzioni ad entrare in contatto con chi vi arrivava. Le relazioni tra i latinensi e i rifugiati erano sempre spontanee e personali. Nel ricostruire la storia del campo profughi, oltre alla mia storia personale di accoglienza di tre cubani e di una coppia di ventenni cecoslovacchi , che sono rimasti in contatto con la mia famiglia per decenni, ci sono le storie di Alex Konic che scappò nel 1982 dalla Romania e andò negli Stati Uniti, dove oggi lavora al Dipartimento di Stato americano, di Aurelia Klimkiewicz, che scappò dalla Polonia nel 1980 e oggi insegna alla Toronto University – peraltro segue un corso di studi sulle migrazioni, e di Mihai Babeanu, che scappò nel 1974 dalla Romania e oggi è un ingegnere in pensione a Parigi. Ha scritto un libro e ha dedicato un capitolo alla sua esperienza al campo profughi di Latina.
  • documentario-campo-profughi-latina-presentazione-emanuela-gasbarroni
  • campo-profughi-latina-storia-documentario-intervista
  • campo-profughi-latina-storia-documentario-opertore
  • fuga-per-la-liberta-locandina
  • emanuela-gasbarroni-2018

Commenti

commenti

MandarinoAdv Post.