Website Security Test
Banner Bodema – TOP

TIZIANO FERRO NON ANDRA’ A SANREMO

E alla fine Tiziano Ferro disse no. Il certificato medico parla di laringite: il dottore gli avrebbe vietato di cantare e di viaggiare. Ma c’è già chi
parla di malattia diplomatica. Salta così il suo duetto con Mary J. Blige previsto per la serata finale. Da Bill Clinton a Lady Gaga, da Carla Bruni a Pippo Baudo, da Raoul Bova a Christian De Sica, da Andrea Bocelli a Claudio Baglioni, fino a Tiziano Ferro : come tutti gli anni, anche l’edizione 2010 di Sanremo non è riuscita a realizzare tutti i desideri.

Uno dei primi personaggi corteggiati, invano, da Antonella Clerici è Fiorello. «Sono sempre onorato quando mi chiamano, ma che ci torno a fare? – dice però lo showman, che la sera della finale all’Ariston ha uno spettacolo a Torino – ci sono già stato sia in veste di ospite che di cantante. E poi io sono egocentrico e voglio stare da solo sul palco». Ma quello di Fiore non è l’unico no alla serata finale: Pippo Baudo, ad esempio, dopo un primo momento in cui sembrava interessato, ha fatto invece marcia indietro. O Ezio Greggio, che ringrazia ma spiega: «Sono un uomo Mediaset e proverei
anche un pò di imbarazzo a partecipare a un festival che è stato tanto spesso bersaglio della satira di Striscia la notizia». Viene preso sul serio, anche se la Clerici poi lo definisce una ‘boutadè, l’invito a Michelle Obama, mentre la rinuncia di Carla Bruni, invitata a duettare con Gino Paoli nella serata ‘leggendà del giovedì, arriva da Massimo Giletti, che a Domenica In ipotizza un rifiuto per il veto dell’Eliseo, forse infastidito per la canzone di Cristicchi che sbeffeggia il presidente Sarkozy.

L’entourage della premiere dame smentisce e parla invece di impegni «ufficiali e personali». Simone Cristicchi, in partenza per Parigi per una vacanza, prende la palla al balzo e annuncia di voler convincere l’ex top model a duettare con lui. Una missione che ovviamente si rivela ‘impossibilè.
Christian De Sica, invece, fino a poco tempo fa veniva dato per certo come ospite del festival, dove avrebbe dovuto parlare del suo film e cantare una canzone. Il suo nome è sparito dal cast insieme a quelli di Robbie Williams e Raoul Bova, che erano stati annunciati nella conferenza stampa ufficiale del 27 gennaio scorso a Sanremo.

Sul fronte superospiti italiani, in un primo momento si parla di grandi star per celebrare i 60 del festival nella serata-evento dedicata alla ‘musica che diventa leggendà. Tra i nomi contattati anche quelli di Laura Pausini, Claudio Baglioni, Eros Ramazzotti, Antonello Venditti, Biagio Antonacci, Renato Zero, Ligabue, Vasco Rossi, Gianna Nannini e Andrea Bocelli. Il direttore artistico Gianmarco Mazzi parla di «problemi relativi agli accordi economici» e commenta: «Il palco di Sanremo fa paura a tutti gli artisti. E averne otto non è facile».

Comments

comments

MandarinoAdv Post.