Website Security Test
Banner Bodema – TOP

La Rai cancella Annozero, Fiorello-Berlusconi esulta

Annozero non risulta nel palinsesto autunnale di Rai2 discussi oggi nel corso del cda della Rai. È quanto si apprende da fonti del consiglio di amministrazione.

Il programma di Michele Santoro era presente nei palinsesti messi a punto dal direttore di Rai2, Massimo Liofredi, illustrati in cda mercoledì primo giugno. I palinsesti sono stati poi sottoposti al vaglio della direzione generale, che questa mattina ha illustrato le modifiche ai direttori di rete. In sede di confronto con il cda Annozero non risulterebbe più presente: un elemento che potrebbe essere interpretato come un segnale di un accordo per l’uscita del giornalista dall’azienda. In ogni caso il futuro sarà più chiaro domani: alle 11 è stata convocata la conferenza stampa di fine stagione di Annozero, alla quale oltre a Santoro parteciperà Liofredi.

PD – «Chi pagherà i danni della perdita di Annozero?». Lo dichiara Giorgio Merlo del Partito Democratico che aggiunge: «Ormai è certo che la Rai si appresta a estromettere una delle trasmissione di punta della seconda rete dal palinsesto ed insieme anche un giornalista autorevole come Michele Santoro. Una doppia beffa per la Rai che così non solo rinuncerà a una trasmissione che ha registrato circa 5 milioni 480.000, (20,83 di share), ma anche e soprattutto agli ingenti investimenti pubblicitari in quella fascia oraria. Ci auguriamo che la dirigenza Rai conservi Annozero e tutte le trasmissioni che garantiscono il pluralismo. Anche quando sono eccessivamente targate».

L’IRONIA DI FIORELLO – «Pè pè pè pè pè pè, pè pè pè pè pè pè, pè pè pè pè pè, pè pè… Annozero, prr…»: canticchiando come quando si fanno i trenini per festeggiare il Capodanno, con tanto di trombette e anche di pernacchie, il Fiorello-Berlusconi ha esultato alla notizia della chiusura di Annozero su Rai2. Con la tradizionale telefonata del finto premier lo showman ha dato il via al penultimo appuntamento di ‘Buon varieta«, in diretta su Radiouno dal teatro Sistina di Roma. Dialogando, come voce fuori campo, con la spalla Marco Baldini, solo sul palco, Fiorello, sempre con la voce di Berlusconi, ha scherzato anche sulla successione nell’ambito del Pdl e sul nucleare (lo showman, parlando seriamente, si è detto contrario alle centrali, ndr): »Adesso basta sono tutti contro di me cribbio e stracribbio… Tutti fanno a gara per essere il mio successore… quando si cerca il successore vuol dire che il predecessore Š alla fine dei suoi giorni… e allora io metto la mano sui miei ballottaggi. Ecco – ha aggiunto – i nomi degli avvoltoi: Alemanno, Alfano, Tremonti, Formigoni, Fabrizio Corona Marina Berlusconi… chi è questa che si chiama come me? Chi è? Ah, è mia figlia!«. E ancora sul referendum: »È un referendum inutile… Basta, tutti con questa paura sul nucleare… adesso per dimostrare che non fa male mi siedo a culo nudo su un nocciolo nucleare, fa bene pure all’artrosi«. E Baldini: »Non crede sarebbe meglio investire sulle energie rinnovabili?«. Pronta la risposta di Fiorello-Berlusconi: »Allora produce pi— elettricit… il maglioncino acrilico di Enzo Paolo Turchi che 20 pannelli fotovoltaici…«. Sulla preoccupazione legata ai rischi del nucleare il premier, nella versione di Fiorello, ha pronta una soluzione: »Ma quale rischio, al limite sulle centrali mettiamo un salva la vita Beghelli«. Tanti, come sempre gli ospiti presenti in platea: Claudia Gerini, invitata da Fiorello sul palco per una gag musical-cinematografica, Giovanni Allevi, Alessia Marcuzzi e Francesco Facchinetti, tra gli altri. Ospite musicale: Elisa, che ha giocato ad imitare Carmen Consoli e a cantare le ‘Mille bolle blù di Mina.

Comments

comments

  • kreo

    Non si esulta, tanto l’arroganza a lungo andare paga e come paga, nella tasca di Santoro.

    ahahahahah

  • Marco

    Lo scopo dell’attuale Governo mi pare sia chiarissimo. Affossare definitivamente le reti Rai a favore di quelle mediaset. E ci stanno riuscendo alla grande.

  • Cicchitto

    Al posto di Annozero troveranno posto i falliti come Sgarbi, Belpietro, Sallustri

  • kreo

    Scusate
    ma se costui ha risolto bonariamente, in procinto di una sentenza, adesso si vuole attribuire la responsabilità al Governo.

    Troppo giusto, meglio un Santoro che Sgarbi, troppo giusto; meglio una metastasi che una cellula interessante.

    E’ colpa di Berlusconi …………………………….

  • Marco

    Cari tutti,
    Annozzero è una delle trasmissioni con il più alto share (audience) televisivo. Funziona bene e comprare spazi pubblicitari al suo interno costa molto (proprio perchè c’è molta gente che lo vede) permettendo quindi importanti introiti alla RAI. Quindi mi pare chiaro l’intento di affossare la trasmissione al solo scopo di defendere un Governo vergognoso.
    Inoltre ci tengo a sottolineare che la trasmissione in questione ha sempre invitato nella stessa puntata (per questioni di par condicio) un numero eguale di membri di governo e di opposizione. Il problema è che gli attuali rappresentanti della maggioranza non hanno granchè argomenti per confutare ciò che Santoro dichiara. Questa loro manifesta inferiorità culturale fa sembrare la trasmissione troppo faziosa perchè non sono in grado di difendere (con argomenti seri, concreti, insindacabili) ciò che il giornalista dice.
    Cari amici di Berlusconi, sappiate che aver lasciato andare via Santoro dalla RAI, per voi (e il vs premier) rappresenterà un errore strategico madornale. Sapete perchè? Adesso Santoro, essendo in RAI, è soggetto a controllo, filtri, censure varie, editti bulgari, telefonate in diretta da parte del premier, querele etc etc. Quando Santoro andrà a LA7 verrà “completamente liberato” e potrà dire quello che vorrà. E li saranno pazzi amari per voi ;)
    E io finalmente riaccenderò la tv.

MandarinoAdv Post.